Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
confartigianato toscana
Donne Impresa Confartigianato Imprese Toscana

Meeting Formativo di Donne Impresa di Confartigianato

Roma 24/02/2018

Nei giorni 24.25.26 Febbraio si è tenuto a Roma il tradizionale Meeting Formativo di Donne Impresa di Confartigianato. Rivolto principalmente alle dirigenti che rivestono figure istituzionali e operano in Associazione, è divenuto ormai un appuntamento molto atteso anche da tante imprenditrici associate, essendo un'occasione propizia non solo per conoscere tutta la realtà del Sistema Confartigianato ma soprattutto per crescere come azienda e intessere relazioni interessanti con imprenditrici di tutta Italia.
Quest'anno il meeting ha visto la partecipazione della Presidente Regionale Cristina Pacini e di circa 80 imprenditrici provenienti da tutta Italia, che hanno affrontato un tema particolarmente interessante: "Sostenibilità: cultura e strumenti per un modello di impresa femminile".
E' stato approfondito, dunque, il tema dell'impresa sostenibile per cercare di definire nuovi modelli per una impresa femminile innovativa e forte. Con la guida di docenti ed esperti formatori abbiamo discusso di capitale relazionale, work life balance e modelli organizzativi indispensabili per affrontare il cambiamento.
La prof. Paola Paoloni, responsabile scientifico dell'osservatorio sulle questioni di genere "Ipazia", ha affrontato il tema del modello delle imprese femminili, frutto di uno studio comparato fra alcune aziende del territorio nazionale. Ciò che si evince dallo studio è che il modello di azienda femminile è per sua natura un modello particolarmente attento al "capitale relazionale" nel senso che le priorità spesso sono la realizzazione personale della donna e scommettere su stare bene a lavoro. Vi è inoltre la ricerca di impostare la propria azienda su relazioni particolarmente curate, sia all'interno che all'esterno.
La professoressa ha invitato anche le imprenditrici presenti a farsi protagoniste degli studi che stanno continuando tramite un questionario che è stato allegato alla relazione presentata e che potranno far pervenire per continuare uno studio su imprese, quelle femminili, che stanno ancora oggi continuando a crescere e a cambiare repentinamente.
E' stato poi la volta del Prof. Emanuele Pavolini Ordinario di Sociologia dei processi economici del lavoro all'Università degli studi di Macerata. Ha trattato il tema "Work life balance: politiche e proposte per un modello di impresa femminile", particolarmente interessante per le dirigenti presenti in quanto affrontato, con dati alla mano, ciò che all'interno di una Associazione dovremmo fare affinché determinate istanze possano giungere a esiti positivi.
Ma l'incontro più sorprendente è stato quello ideato e condotto da Enzo Memoli, un formatore e Consulente Aziendale che ha tenuto un work shop "out of the box" dal titolo "Signore si cambia! Intimi cambiamenti organizzativi". L'urgenza e la necessità di un cambiamento di marcia, del quale le nostre aziende hanno bisogno, è stato affrontato con competenza ma anche leggerezza. Al termine delle due ore, volate, tutte avevamo ben compreso che dovremo affrontare il futuro in modo diverso: con la consapevolezza che i cambiamenti saranno repentini, che essere imprenditrici implica la determinazione di non sedersi mai e che continuare a camminare insieme, e non da sole, può facilitare il nostro lavoro.