Decreto salva-casa. per confartigianato puo’ contribuire a riqualificare il patrimonio immobiliare

da | 27 Mag 2024 | Artigianato, Bonus casa, Costruzioni, Edilizia | 0 commenti

Il presidente di Confartigianato Imprese Marco Granelli valuta positivamente il Decreto Legge “Salva -Casa”, approvato dal Consiglio dei Ministri. Ha dichiarato: “Ben vengano gli interventi che contribuiscono a fare chiarezza e a superare incertezze normative e burocratiche mai risolte, semplificando la gestione del patrimonio immobiliare privato e favorendone la manutenzione”. Il DL ha introdotto alcune disposizioni urgenti in materia di semplificazione edilizia e urbanistica. “Il provvedimento – sottolinea Granelli – punta a definire una adeguata regolamentazione delle situazioni di irregolarità formale, causate da una normativa farraginosa, che impediscono il pieno godimento dei beni immobili, bloccandone anche la valorizzazione economica. In questo modo, si potrà ridare slancio al mercato immobiliare, rimuovendo gli ostacoli che, pur non essendo rilevanti per gli interessi pubblici generali e per la sicurezza degli edifici e dei territori, rallentano la compravendita e impediscono la riqualificazione degli immobili”. “Si tratta – spiega Granelli – di intervenire su situazioni che, oltre alle difficoltà di commercializzazione degli immobili, rendono spesso impossibile la riqualificazione, anche energetica, di interi edifici, come abbiamo riscontrato a proposito dei lavori di ristrutturazione sostenuti dagli ecobonus: le situazioni di lieve difformità nelle singole unità immobiliari (erroneamente definiti “piccoli abusi”) hanno spesso impedito o rallentato i lavori di riqualificazione energetica e per la messa in sicurezza di interi condomini”.

Per maggiori informazioni : urly.it/3a5ja

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *