In estate più rischi per gli anziani. L’appello alle istituzioni di anap toscana

da | 10 Giu 2024 | ANAP, Artigianato, Movimenti, Novità | 0 commenti

COMUNICATO STAMPA

Galletti, Pensionati Confartigianato Toscana: “In estate più rischi per gli anziani. Aiutarli è una dimostrazione di civiltà e sensibilità sociale”.

L’allarme alle istituzioni da parte del presidente di ANAP Toscana.

Le alte temperature della stagione estiva mettono a dura prova le condizioni di vita di molti anziani. Le ondate di calore, che spesso durano per diversi giorni, rappresentano un rischio per la loro salute fisica e psicologica perché fanno aumentare la loro vulnerabilità e spesso il loro isolamento sociale. Angiolo Galletti, presidente di ANAP Toscana, l’Associazione Anziani e Pensionati di Confartigianato lancia l’allarme alle istituzioni: “In estate gli anziani spesso vedono peggiorare le loro condizioni di vita e di salute, vorrei segnalare due gravi problemi che si trovano ad affrontare: le difficoltà ad accedere alle cure e quelle nella mobilità. A causa delle ondate di calore aumentano i rischi per la salute degli anziani – prosegue Angiolo Galletti – e spesso è più difficile per loro accedere alle cure mediche. Oltre alle liste di attesa, in estate molti ambulatori medici o istituti sanitari, che per loro sono un riferimento costante, hanno orari ridotti e questi fattori scoraggiano gli anziani dal curarsi rendendoli ancora più vulnerabili. In più d’estate anche i pronto soccorso degli ospedali, in particolare quelli nelle località turistiche, subiscono forti affollamenti con conseguenti disagi e ritardi nella presa in cura”. Altro elemento di criticità individuato dal presidente di ANAP Toscana, è quello che riguarda la mobilità. “In estate per gli anziani è più difficile muoversi – sottolinea -, anche per le normali esigenze quotidiane, come la spesa o andare a visitare i familiari. Gli orari dei mezzi pubblici, in molti luoghi, subiscono variazioni e riduzioni nel numero di corse. Ricordo comunque che la Legge della Regione Toscana L.R 100/1998. che disciplina le tariffe del trasporto pubblico locale, prevede delle importanti agevolazioni per chi ha compiuto i 65 anni di età e per gli anziani fragili. Usare i mezzi privati è costoso e spesso si rischiano code e disagi. Queste problematiche– conclude Angiolo Galletti – fanno peggiorare le condizioni di vita di molti anziani. Mi rivolgo alle istituzioni, in particolare ai Comuni e alla Regione, affinché con le loro politiche e con interventi concreti vadano incontro alle esigenze dei più fragili dimostrando civiltà e sensibilità sociale”.

Firenze, 10 giugno 2024.

Chiara Mercatanti iLogo ufficio stampa di Confartigianato Imprese Toscana 3479778005 chiara.mercatanti@gmail.com

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *