porto di viareggio. serve programmazione, non SOLO interventi in urgenza

da | 12 Gen 2024 | Nautica, Novità, Servizi e Terziario, Trasporti | 0 commenti

COMUNICATO STAMPA

Michela Fucile: ‘ La navigazione sicura nel Porto di Viareggio deve essere sempre garantita. Serve programmazione, non solo interventi in urgenza’

L’incidente del peschereccio che e’ finito sugli scogli del porto di Viareggio ha riportato l’attenzione sul problema dell’insabbiamento dell’imboccatura e sui rischi che corrono le persone che si trovano a bordo delle imbarcazioni che, per entrare o uscire dal porto, sono costrette ad eseguire manovre rischiose, per evitare di incagliarsi sui banchi di sabbia.
Michela Fucile, vicepresidente di Confartigianato Imprese Toscana ha dichiarato: ‘ La navigazione sicura nel Porto di Viareggio deve essere sempre garantita. Non basta eseguire lavori di emergenza, la cui efficacia svanisce alla prima mareggiata. Serve una seria programmazione di interventi per la messa sicurezza dell’infrastruttura e di dragaggio’. Dopo la tragedia sfiorata del peschereccio, per Michela Fucile: ‘ Diventa essenziale affrontare i problemi della sicurezza e della salvaguardia di un’importante polo economico, come quello costituito dal Porto e della Darsena di Viareggio. Un distretto nautico importante a livello internazionale, il primo in Italia per la costruzione ed il refitting delle imbarcazioni che, insieme agli altri comparti, deve poter contare su una infrastruttura portuale adeguata. Oltre alla sicurezza delle persone, sono a rischio le attività’ portuali e quelle dell’importante indotto economico e turistico”.
Firenze, 12 gennaio 2024.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *